Il Tennis Club Bolzano – Bozen nasce il 28 novembre 1929 con un numero di soci iniziale pari a 35 e quote per 7.010 lire.

L’odierno campo 3 già preesisteva da qualche anno, ma mancavano tutte le strutture di accoglimento.

All’inizio di dicembre 1929, l’Azienda di cura decide di costruirne altri due, gli odierni campi 1 e 2, e l’inaugurazione avvenne a fine maggio del 1930. Nel frattempo a tempo di record viene costruito uno chalet in legno con spogliatoi, docce, buvette e ufficio di segreteria.

Il primo torneo di tennis ebbe un grossissimo successo con i giocatori entusiasti dei nuovi campi.
storia-00

“Ha avuto luogo l’apertura ufficiale dei campi stessi, costruiti nella ridente Gries, con il torneo nazionale svoltosi nei giorni 25 e 26 e conclusosi nella serata di ieri con la disputa delle due ultime partite valevoli per l’aggiudicazione del primato della doppia mista. Giocatori di tutta la regione si sono alternati in vivacissimi incontri… Se il torneo ha avuto svolgimento regolarissimo, riscuotendo l’unanime consenso degli interessati, lo si deve soprattutto alla serietà e alla signorilità del T.C. organizzatore. Una lode vivissima ai dirigenti, che hanno dimostrato come nessun ostacolo sia insormontabile quando esso venga affrontato con passione e con tenace e fervido entusiasmo.”

Dal giornale “La Provincia di Bolzano”, tratto dal libro “Il Tennis Club Bolzano-Bozen” di Ettore Frangipane

Durante la guerra i campi di Gries furono trasformati in un magazzino all’aperto per materiale militare. L’attività tennistica fu ripresa nel 1945.

La struttura in legno sorta accanto ai campi fu abbattuta a metà degli anni ’50 e al suo posto fu realizzata la struttura in muratura che ha resistito fino al 2005, anno della ristrutturazione radicale. Il quarto campo invece venne inaugurato nel 1960 sotto la direzione ai lavori del Geometra Giovanni Ravagnolo , divenuto poi presidente ultraventennale del Circolo.

Il quarto campo rimase in uso fino al 1999 per poi cedere il posto ad un condominio.